ACCEPTANCE AND COMMITMENT THERAPY

Luca si sentiva consumato dall'ansia, a volte fino al punto di respirare affannosamente, ogni volta che doveva parlare in pubblico - un problema particolarmente grande per un ragazzo che si stava allenando per diventare un insegnante. Combattere le sue paure, che sarebbero emerse anche qualche giorno prima di dover tenere una conferenza, ha solo peggiorato le cose. Poi inciampò in un libri che sosteneva un approccio più freddo: osservare e accettare i suoi demoni piuttosto che cercare di distruggerli.

"L'idea che avrei potuto fermare la guerra che stavo facendo con me stesso mi ha dato un enorme senso di sollievo", mi dice Luca, ora insegnante di 37 anni della scuola superiore . "Puoi creare spazio per quella paura, persino amarla, questo ha cambiato la mia vita."

Il metodo scoperto da Luca è chiamato terapia di accettazione e impegno, o ACT. Sebbene l'ACT sia stato sviluppato negli anni '80, solo negli ultimi anni sono stati completati studi sufficienti per conferirgli una credibilità più ampia. La ricerca ha ora dimostrato che ACT è efficace nel trattamento dell'ansia , della depressione , del dolore cronico e della dipendenza , tra le altre condizioni, sebbene molti degli studi siano piccoli. 

L'ACT è una forma di terapia cognitivo comportamentale (CBT). Ma mentre nella classica CBT, un terapeuta ti incoraggerà a sfidare e provare a cambiare i tuoi pensieri negativi o irrazionali, ACT vuole che tu sia più consapevole accettandoli. Un articolo di recensione pubblicato su Psychotherapy and Psychomaticsnel 2015 ha confrontato i due metodi, concludendo che ACT sembra essere più efficace per il trattamento di diverse condizioni di salute mentale.

"Quando mediti, lascia che i tuoi pensieri passino come una nuvola nel cielo, notandoli invece di allontanarli, ACT si basa su questa idea", spiega Steven C. Hayes, professore di psicologia all'Università del Nevada, e un fondatore del metodo. Quello che è fondamentale qui, dice, non è ripulire i tuoi pensieri, "sta cambiando il tuo rapporto con il mondo dentro te stesso". Determinare ciò che è importante per te (cioè i tuoi valori) è un'altra parte della terapia. "Una volta che hai smesso di combattere i tuoi pensieri, è importante per te chiedersi che tipo di vita vuoi vivere", dice Hayes, che ha scritto il libro fondamentale su ACT,uscire dalla propria mente per vivere la vita.