terapia metacognitiva (Metacognitive Therapy, MCT)

la terapia metacognitiva (Metacognitive Therapy, MCT) presuppone che alla base dei disturbi psicologici vi sia un problema di metacognizione. Per metacognizione  si intende il controllo, il monitoraggio  e la valutazione del modo in cui pensiamo e reagiamo ad un pensiero o ad un’emozione. Ciò che sembra essere fondamentale non è il “cosa” pensiamo, cioè il contenuto del pensiero, ma il “come” pensiamo a noi stessi, agli eventi e alla realtà intorno a noi. La terapia metacognitiva assume quindi che la sofferenza emotiva e i pattern di pensiero disfunzionali dipendano dal “modo” in cui pensiamo e in tal senso sarà la metacognizione ad essere oggetto di trattamento e non la cognizione come nella terapia cognitiva-comportamentale tradizionale (TCC).

Secondo la terapia metacognitiva i pazienti rimangono intrappolati in un vortice di autovalutazioni negative ricorrenti che alimentano stili di pensiero disfunzionali derivati dalla metacognizione. Tali pattern di pensiero dipendono dai fattori cognitivi interni della metacognizione, i quali sono suddivisi in credenze metacognitive, esperienze metacognitive e strategie metacognitive. Essi sono strettamente interconnessi fra loro e riguardano il modo in cui la persona valuta, monitora e controlla le proprie cognizioni ed i propri processi cognitivi.

In terapia metacognitiva il focus dell’intervento sarà centrato quindi sui processi cognitivi disfunzionali e sulle metacognizioni e quindi sul modo in cui la persona reagisce ai contenuti cognitivi. In questa prospettiva viene promosso un “modo” di relazionarsi con i propri pensieri e le proprie credenze come se fossero delle rappresentazioni che possano essere osservate e vissute come meri eventi mentali, cioè come eventi interni distinti dal sé e dal mondo (modo metacognitivo). Viceversa, solitamente le persone che soffrono di disturbi psicopatologici tendono a rapportarsi ad essi come se fossero rappresentazioni fedeli e accurate della realtà così da fondere i pensieri con essa. Le implicazioni a livello terapeutico dell’adottare un approccio di terapia metacognitiva riguardano il diverso modo di approcciarsi alle esperienze interne, nella terapia metacognitiva non si entra nel merito dei significati che la persona dà alle proprie esperienze interiori e non si cerca di modificare il grado in cui ci crede, ma si lavora sulla modifica dei processi implicati nel relazionarsi ad esse, indipendentemente dal loro grado di accuratezza.